Wednesday, December 12, 2018

Gli algoritmi controllano 20 miliardi di oggetti connessi in rete.

novembre 19, 2018 by redazione  
Filed under NEWS

Eppure affidarsi ad un algoritmo è come guidare una macchina senza la garanzia che sterzando girerà.

COMUNICATO STAMPA
DA INTERNET OF THINGS AD INTERNET OF EVERYTHING:  GLI ALGORITMI CONTROLLANO OGGI 20 MILIARDI DI OGGETTI CONNESSI IN RETE. NEL 2020 SARANNO 30 MILIARDI.

«Eppure affidarsi ad un algoritmo è come guidare una macchina senza la garanzia che sterzando girerà. E nonostante ciò oggi -chi più e chi meno- senza accorgercene lo facciamo tutti» sottolinea Giuseppe Gambardella, ideatore e ceo di Anima Select (www.AnimaSelect.it), l’organizzazione che ha rivoluzionato il mondo degli incontri grazie alle tecniche scientifiche dell’«abbinamento emotivo» ideate dallo psicologo Stefano Benemeglio.

Dai 20 miliardi di oggetti oggi connessi in rete si passerà ai 30 miliardi entro il 2020 ed anche i processi e i dati cresceranno in maniera esponenziale in una nuova iperconnettività trasportata dal grande fiume di dati sempre in piena che scorre costantemente in ogni momento.

Ma non sono solo gli esseri umani ad effettuare accessi ed operazioni: il fenomeno riguarda entità quali macchine, applicazioni, software e device dietro ai quali sempre più spesso si celano degli algoritmi.

«Eppure affidarsi ad un algoritmo è come guidare una macchina senza la garanzia che, sterzando a sinistra, girerà a sinistra. E nonostante ciò oggi -chi più e chi meno- senza accorgercene lo facciamo tutti» sottolinea Giuseppe Gambardella, ideatore e ceo di Anima Select (www.AnimaSelect.it), l’organizzazione che ha rivoluzionato il mondo degli incontri grazie alle tecniche scientifiche dell’«abbinamento emotivo».

L’Internet of Everything è ormai realtà, con oggetti che si rendono riconoscibili ed acquisiscono intelligenza artificiale, sveglie che suonano prima in caso di traffico o scarpe che trasmettono tempi e velocità per gareggiare con altri sportivi dall’altra parte del globo. E dietro ci sono sempre ed immancabilmente degli algoritmi a governare tutto.

Algoritmi che -con le loro classificazioni e divisioni in classi di prezzo e disponibilità- stanno disumanizzando la società.

Per quanto riguarda più specificamente le relazioni umane e quindi anche l’amore, gli algoritmi utilizzati dalle app non fanno che creare coppie “scoppiate” in partenza. L’ideatore e ceo di Anima Select ne è profondamente convinto.

E sì, perché gli esseri umani sono dotati di una «visione» che le macchine non potranno mai avere. Essi hanno un punto di vista unico che nasce dall’interazione con il mondo e con gli altri esseri umani e che può portare a qualcosa di così straordinario come l’amore, qualcosa che una macchina non potrà mai apprendere e capire.

«Quella dei match determinati dai computer può essere al massimo un’illusione, come i disegni generati da algoritmi frattali, che solo al profano possono sembrare arte autentica. Ma è solo a partire da un percorso di crescita personale che si può arrivare a conquistare tutto ciò che si vuole, non solo un uomo o una donna -a seconda dei casi- ma anche successo, wellness finanziario e tutto il resto» assicura Giuseppe Gambardella.

Non è quindi un algoritmo il cupido del futuro, non è una macchina e non è neanche una persona qualunque. È un esperto formato nelle «discipline analogiche» create dal celebre psicologo Stefano Benemeglio, che mette il suo talento a disposizione di chi vuole raggiungere il benessere e la felicità emotiva. Così funzionano gli abbinamenti emotivi di Anima Select.

Anima Select rilancia così un nuovo umanesimo che mette al centro la persona e non solo nell’ambito dell’amore, ma in tutti i campi: a cominciare dal benessere personale fino al mondo del lavoro.

Ma senza l’aiuto delle discipline analogiche benemegliane non tutte le coppie sono destinate a durare. Spesso c’è attrazione fisica o si sta bene insieme, ma alla fine la coppia scoppia: senza affinità analogica nel 98% dei casi l’attrazione finisce entro i primi 18 mesi. Questa è la vera rivoluzione che Anima Select sta portando al mondo delle relazioni.

eurocom – Ufficio Stampa ANIMA SELECT

Mob. 347 546 44 60 – Email: stampa@euro4com.com