FLAVIA MAZZARELLA – BPER BANCA POPOLARE EMILIA ROMAGNA                                                                                                                                                                  

FLAVIA MAZZARELLA – BPER BANCA POPOLARE EMILIA ROMAGNA                                                                                                                                                                  

Il rettore ISFOA Libera e Privata Università di Diritto Internazionale , unitamente a tutti i componenti del Senato Accademico , intendono esprimere le proprie congratulazioni al neo nominato presidente di BPER – Banca Popolare Emilia Romagna , dottoressa Flavia Mazzarella .

Flavia Mazzarella , teramana , classe 1968 , si è laureata in Economia e Commercio all’Università La Sapienza di Roma e ha iniziato la carriera lavorativa come ricercatrice del CENSIS , per poi passare come analista al MedioCredito Centrale e in seguito a Sviluppo Italia .

Il percorso professionale nel “pubblico” prosegue anche quando nel 1994 entra al Ministero del Tesoro , nell’ufficio privatizzazioni .

Sono gli anni in cui il direttore generale è Mario Draghi e il Tesoro diventa l’epicentro del collocamento in Borsa delle più grandi aziende pubbliche , Flavia Mazzarella vi resta fino al 2002 , dopo essere diventata dirigente , quando passa all’ISVAP (l’Authority che vigila sulle assicurazioni, che oggi si chiama IVASS ed è parte di Bankitalia) .

Alla Vigilanza completa il percorso professionale con l’esperienza europea , rappresentando l’istituto nel board dell’EIOPA , e scala gradatamente le posizioni interne fino a diventare vicedirettore generale .

Tra i dossier più scottanti che si trova a gestire , vi è la lunga e aspra contesa per rilevare il controllo di FondiariaSai , che poi si concluderà con la vittoria di Unipol , guidata ora come allora da Carlo Cimbri .

Flavia Mazzarella archiviata l’esperienza ISVAP nel 2014 , entra in alcuni consigli di amministrazione (tra cui Saipem e poi Garofalo Healthcare) e poi assume la responsabilità di presidente della Banca Finnat della famiglia Nattino .

Un’esperienza che le tornerà utile da oggi in poi , quando il consiglio di amministrazione di BPER  la nominerà al vertice della banca emiliana vigilata da BCE Banca Centrale Europea .