Rombo di motori: al via la nuova stagione della Porsche Green Cup 2020.

Rombo di motori:

al via la nuova stagione della Porsche Green Cup 2020.

 

I più bei percorsi del territorio nazionale si preparano ad accogliere uno dei più longevi circuiti del panorama golfistico italiano firmato Porsche.

La grande novità: la sfida finale per i soli soci dell’Associazione Porsche Green Club in Francia.

 

 

Tra amore per la tradizione e voglia di sfida ricomincia la nuova stagione 2020 della Porsche Green Cup:19 tappe, sparse tra 15 province italiane e – grande novità – in una esterache si preparano ad accogliere uno dei più longevi circuiti del panorama golfistico italiano. Il circuito riunisce sul campo i possessori dei gioielli della Casa di Stoccarda, ma non solo. Le gare sono infatti aperte ad un numero limitato di golfisti non appartenenti all’associazione Porsche Green Club che iscrivendosi tramite i circoli ospitanti le varie tappe potranno calarsi nell’affascinante ed esclusivo mondo Porsche.

 

Il calendario, svelato per la prima volta durante l’evento di presentazione tenutosi il 13 febbraio a Milano, vede la partenza il 3 aprile presso il Castelgandolfo Golf Club, sull’affascinante e impegnativo percorso disegnato da Robert Trent Jones. Tappa dopo tappa i partecipanti attraverseranno da nord a sud la Penisola, per superare anche i confini nazionali. Le gare si svolgeranno principalmente in formula Stableford 3 categorie e prevederanno due classifiche separate: una dedicata ai membri del Porsche Green Club e l’altra ai golfisti dei circoli partecipanti.

Finale prevista il 28 settembre al Golf Club Varese: alla gara accederanno i vincitori di ogni categoria delle due distinte classifiche.

Ma un’ulteriore sfida attende quest’anno i soli soci del Porsche Green Club che si incontreranno per la prima volta oltre confine, dall’8 al 10 ottobre, sul percorso transalpino di Chateau de Taulane

Siamo pronti più che mai a questa nuova edizione 2020 – ha detto il Presidente dell’Associazione Porsche Green Club, Marco Trabucchi – L’essere legati a un marchio come Porsche e l’avere il supporto di tante importanti realtà ci impone di pretendere sempre e solo il meglio da noi stessi e dagli altri. L’organizzazione delle gare e l’accoglienza riservata a tutti i partecipanti saranno curate in ogni dettaglio così come l’attenzione per ottenere le migliori condizioni di gioco. Questa edizione è segnata da importanti novità. In ambito sportivo abbiamo introdotto due Invitational dedicati e la championship finale fuori dai confini nazionali, in Francia.

Attraverseremo alcuni dei circoli più̀ belli della nostra penisola e con rammarico abbiamo dovuto escluderne alcuni altrettanto validi. In ambito associativo, abbiamo rivisto i regolamenti di accesso in modo da privilegiare i golfisti che oltre a condividere la passione per il brand Porsche possano anche rappresentare al meglio la nostra Associazione e i nostri ideali di integrità̀ e correttezza sul campo da golf. Infine, ci tengo anche a spendere qualche parola sul mondo della Porsche Green Kids– ha concluso Trabucchi – che quest’anno vede la sua seconda edizione ricca di energia e passione il 30 maggio a Tolcinasco. Un ringraziamento a Laura Mantegazza che organizza questo appuntamento con passione: una Louisiana a 5 per gli atleti under 12 a cui va il mio più grande in bocca al lupo”.

“Passione, condivisione e senso di appartenenza accomunano ormai da 28 anni Porsche e il golf. Grazie all’Associazione Porsche Green Club, gli appassionati del nostro Marchio hanno la possibilità di riunirsi e condividere due passioni comuni: lo sport e le nostre auto.” – ha aggiunto Massimiliano Cariola, Direttore Marketing di Porsche Italia. “La Porsche Green Cup è uno degli appuntamenti più attesi del calendario di Porsche Italia e sono sicuro che anche quest’edizione regalerà a partecipanti e spettatori emozioni indimenticabili su alcuni dei campi più belli d’Italia. Un grosso in bocca al lupo a tutti!”

 “Porsche Financial Services è Partner dell’Associazione Porsche Green Club dal suo primo anno di costituzione e lo sarà sempre.” – Ha spiegato invece Alessandro Privitera, Sales & Marketing Director di Porsche Financial Service, sottolineando la soddisfazione di questa partnership oramai duratura e vincente. “Ogni tappa sarà un vero e proprio evento che regalerà sport, passione e amicizia.Appoggiare le attività del brand Porsche è sempre un grande onore per tutti”.

 

Main Partner Q8 Hi Perform.“Anche quest’anno la partnership con Porsche ci vede coinvolti su più piani – ha dichiarato Giuseppe Zappalà Amministratore Delegato di Q8 – dalle gare automobilistiche che ci hanno dato molte soddisfazioni, con il nostro team Q8 Hi Perform, alle competizioni golfistiche della Porsche Green Cup. Il tutto sempre unito da un comune fil rouge: l’eccellenza delle nostre aziende, il desiderio di intraprendere nuove sfide e di raggiungere importanti traguardi.”

 

Sponsordell’evento Banca Generali, Pastificio Felicetti e Déco.

“La scelta di sponsorizzare l’evento deriva da una profonda affinità tra i capisaldi del nostro brand e i valori della Porsche Green Cup. – ha detto invece Paolo DamianiFounder e Partner Déco – Il legame fondamentale che unisce l’innovazione e il mondo dell’outdoor, ma anche un profondo spirito di competizione e la passione per lo sport, in un contesto in cui tecnica ed estetica si muovono in perfetta simbiosi verso ambiziosi traguardi. Auguro a tutti i partecipanti un torneo ricco di emozioni e divertimento.”