Cougar Gender Gap: calcolato l’indice 2019 di disparità di genere.

L’ITALIA CON UN INDICE DI 7/10 SI POSIZIONA DECIMA AL MONDO A PARI MERITO CON IL CANADA. ECCO IL “COUGAR GENDER GAP 2019”. 

 

Le peggiori performance si hanno invece in Turchia, Giappone e Corea del Sud che rimangono incagliate a 3/10. «In questi Paesi le società sono ancora troppo maschiliste» commenta il fondatore di CougarItalia.com, il primo portale in Italia a specializzarsi nel promuovere incontri tra donne in carriera e uomini più giovani. 

 

Secondo quanto rilevato dal bilancio 2019 del divario di genere tracciato da CougarItalia.com, il primo portale a specializzarsi nel promuovere incontri tra donne in carriera e uomini più giovani, l’Italia si posiziona decima al mondo, a pari merito con il Canada, con un indice di 7/10.

Nel nostro Paese è donna un terzo dei parlamentari, è ricoperto da donne oltre un quarto delle posizioni nei cda delle società quotate e il gap tra stipendi maschili e femminili è sceso al 10%, contro una media Ocse del 15%.

A metterlo in evidenza è CougarItalia.com, che traccia un bilancio di genere tenendo conto di 10 indicatori: partecipazione alla forza lavoro, divario salariale, rappresentanza nei posti di lavoro senior, presenza nei consigli di amministrazione, attaccamento al mercato del lavoro, presenza in parlamento, partecipazione politica, diritti di maternità, risultati scolastici e domande di business school.

L’indice «Cougar Gender Gap 2019» calcolato da per il nostro Paese è pari a 7/10, superiore alla media Ocse che secondo quanto calcolato è pari a 5/10. L’Italia batte così anche la Svizzera, il Regno Unito, i Paesi Bassi, fermi a 5/10 e la Germania e gli Stati Uniti che raggiungono i 6/10.

Le peggiori performance si hanno invece in TurchiaGiapponeCorea del Sud che rimangono incagliate a 3/10. «In questi Paesi le società sono ancora troppo maschiliste» commenta Alex Fantini, fondatore di CougarItalia.com.

Insomma in Italia sempre più donne sono al potere e questo anche nelle relazioni personali. «Un aspetto che certamente non dispiace al maschio italiano» mette in evidenza Alex Fantini. E questo spiega  il grande successo del portale CougarItalia.com dove da una parte troviamo donne di alto livello socioeconomico che sono alla ricerca di giovani e dall’altra i cosiddetti «toy boy», uomini più giovani attratti da una donna più esperta.

«A partire da 38-40 anni -è stato dimostrato- le donne hanno un risveglio biologico e sessuale, specialmente quelle che si sentono realizzate ed autosufficienti. E questo attrae sempre più uomini» conclude Alex Fantini.