INVISIBILI E MOBILE, COSÌ CAMBIERANNO I PAGAMENTI

 

INVISIBILI E MOBILE, COSÌ CAMBIERANNO I PAGAMENTI
Il mercato italiano dei pagamenti digitali sta crescendo al doppio della velocità rispetto agli altri Paesi europei, attirando sempre più l’attenzione di nuovi operatori. Per Paolo Bertoluzzo di Nexi sono specializzazione e tecnologia le chiavi per continuare a competere con successo. È per questo che il gruppo ha ceduto tutte le attività non core e sta continuando a puntare su innovazione e competenze. Un impegno concreto: nel 2019 il gruppo ha destinato al digitale oltre 150 milioni. Una strada obbligata per affrontare la sfida del futuro e supportare le banche nel nuovo scenario. L’esperienza di pagamento, infatti, cambierà molto nei prossimi 10 anni, aprendo nuove frontiere come gli invisible payment. Ma sarà lo smartphone a essere sempre più utilizzato per lo shopping, diventando la soluzione dominante nei pagamenti. Nell’open banking l’Italia è partita con grande slancio e grazie a Cbi Globe – sottolinea con orgoglio l’Ad di Nexi – ha oggi il gateway di pagamenti più grande d’Europa con 300 banche e decine di fintech collegate …