Tuesday, August 22, 2017

GLI AMICI DI GOLF PEOPLE. Slow Economy

dicembre 4, 2012 by redazione  
Filed under Gli Amici di Golf People

all'Antica Locanda di Noci Saverio Buttiglione regala una copia in tiratura limitata da collezione di Slow Economy al grande chef Pasquale Fatalino che è circondato dal suo importante staff

In qualità di fondatore del format multimediale Slow Economy - Golf in tour gustando Moda, Agroalimentare e Turismo”, che, a supporto mediatico del progetto di marketing “Milano Food&Moda”, comprende il magazine bimestrale ed una trasmissione televisiva che sarà in onda da gennaio 2013 (siamo naturalmente anche sul web) voglio ringraziare tutte le prestigiose autorità dei settori economici coinvolti che hanno voluto parteciparvi.

Cominciamo come una “goccia nel mare”,  a favore di una nuova economia con un punto di vista diverso dal passato, ben sapendo che le grotte carsiche ci dimostrano come “goccia su goccia, lentamente” si formano le incredibili sculture chiamate stalattiti e stalagmiti che poi tutti ci fermiamo ad ammirare.

Ritengo che le nostre generazioni stiano vivendo uno di quei momenti di passaggio nei quali finisce un mondo per la nascita di uno nuovo, per un nuovo stile di vita che però nessuno sa come sarà, esattamente come intuì Dante Alighierii che riteneva finito il mondo Mediaevale ma non poteva sapere che sarebbe arrivato il Rinascimento.

al Fiat Open Lounge di Milano Stefano Masullo presenta Slow Economy

Proprio la crisi economica mondiale, che sembra più seria di quella causata dal crollo finanziario del 1929, potrà stimolare uno sviluppo con un diverso punto di vista, con una Slow Economy.

I miei auguri, per un progetto che ha visto la luce dopo ben 24 mesi di gestazione, sono rivolti al successo di una iniziativa che possa essere un piccolo ma sostanziale contributo ad aiutare la nostra economia e la comunicazione a fare insieme “sistema” per affrontare le sfide che impone a tutti questa crisi mondiale.

Il concetto che esprimeremo sarà perciò quello di cominciare un nuovo sviluppo con un punto di vista diverso da quello imposto negli ultimi decenni da una “fast economy”, che ha trascurato il bisogno di intraprendere la strada della qualità piuttosto che della quantità

In questo, come insegna l’intelligenza umana da sempre, la crisi economica può diventare addirittura uno stimolo formidabile, costriggendoci a rivolgere lo sguardo ad una “economia lenta”, che molti chiamano decrescita, spesso non sapendo bene cosa vogliano esprimere con questo concetto.

Stefano Masullo e Saverio Buttiglione presentano il 6° numero di Golf People Club Magazine ed il 1° numero di Slow Economy

Si tratta per me di uno sviluppo economico “diverso”, che non punti più solo a settori saturi, dove l’offerta è divenuta superiore di molto alla domanda del mercato, ma a produzioni nuove e stimolanti, una slow economy che, pur nella velocità delle decisioni al tempo della “banda larga internet”, sia innovativa nelle nuove teconologie  ma conservi ed enfatizzi al contempo anche i prodotti ricchi di storia e tradizione (come per esempio lo stile italiano della moda o l’agroalimentare tipico delle nostre splendide regioni italiane).

consegna di Slow Economy, in formato cartaceo tiratura limitata da collezione, al presente ed al futuro del Pastificio DIVELLA, il dott. Vincenzo Divella, ed il vicepresidente nazionale dei giovani imprenditori di Federalimentare dott. Francesco Divella.

Spero perciò che si sviluppino, per esempio, nuove applicazioni derivanti da fonti energetiche rinnovabili e pulite e si conservino le eccellenze della Moda, dell’Agroalimentare e dei luoghi storici ed architettonici della nostra arte passata, ed in tutto ciò il “fil rouge”, che ho scelto per unire  discipline e campi così apparentemente diversi, sarà uno sport, distensivo ed in un certo senso “lento”, ma che risulta al contempo nel suo gesto principe dello “swing” il concentrato di allenamento fisico e di tattica psicologica, il GOLF, che tra l’altro è praticato in ambienti silenziosi e rispettosi della natura, quindi “slow”.

Ringrazio particolarmente il guru della finanza milanese, prof. Stefano Masullo, direttore del prestigioso “Golf People Club Magazine” per aver voluto firmare il primo numero da collezione in tiratura limitata del magazine, come pure ringrazio l’architetto Miliè, che costruisce nel mondo splendidi campi da golf, ed infine il magnifico rettore dell’Università Europea per il Turismo prof. Messina e lo storico direttore della Gazzetta del Mezzogiorno prof. Lino Patruno, per il loro contributo.

Se, carissimi Amici e lettori, gradite farlo, invitate i vostri contatti sui social networks a sfogliare online il magazine anche cliccando in ricerca su Google ISSUU.com/SlowEcoomy , tutto lo staff di alto livello che mi accompagna, a cominciare dall’Art Director Daniele Colzani, ne sarà lieto.

Chi poi dei vostri contatti  volesse prenotare il numero Gennaio/Febbraio deve far richiesta con email a sloweconomy2012@gmail.com , ed infine trova informazioni ed il link al video della presentazione, fatta al Fiat Open Lounge di Milano mercoledì 14 novembre 2012, su facebook slow economy.

Da Lunedì 3 dicembre 2012 intanto comincia un appuntamento fisso ogni lunedì con un mio breve intervento in diretta radiofonica con Italian Style Radio.it , nell’ambito del programma “Club House Non Solo Golf” che dalle ore 21.00, per 2 ore, Gianni Manuel, insieme a Marco Borelli, Stefano Masullo e Yulia Shesternikova,  conduce sul web, intrattenendo gustosamente i radioascoltatori collegati da tutto il mondo.

Gianni Manuel è uno dei migliori speakers italiani con esperienze in Radio 105, RTL 102.5, Radio 101, RadioRai2 e Radio KissKiss, quindi buon divertimento, anche con Slow Economy.

Con affetto

Saverio Carlo Buttiglione

consegna di Slow Economy al dott.Vito Radicci, che ha preso il posto dello storico padre Vittorio, alla guida della più antica concessionaria Ferrari al mondo, ora con sede anche ad Ancona che con Bari assistei clienti del Cavallino di tutta la dorsale Adriatica.

consegna di Slow Economy all'assessore della Provincia di Bari alle Risorse Agroalimentari Francesco Caputo

Saverio Buttiglione consegna Slow Economy al dott. Gianluca Paparesta, famoso arbitro di serieA, ora assessore al marketing territoriale del Comune di Bari con delega ad EXPO Milano2015

da sinistra Ivano Vasco Alleanz Bank, Attilio Posa editore di Slow Economy e amministratore di StampaSud S.p.A., Saverio Buttiglione ed il cav. Tommaso Chiarella fondatore del Premio Internazionale Excellence

nel salotto buono di Bari in via Putignani sembra di essere nel centro storico a "Terranima", ristorante con pavimento in basole di pietra, piccola corte con affaccio di antiche botteghe artigiane e caffè letterario. Premiato dal gastronauta Davide Paolini fra i 10 migliori d'Italia nella guida de Sole 24Ore, per l'alternanza settimanale di prodotti tipici pugliesi accuratamente scelti dal proprietario Piero Conte e da Georgia Colombo, qui in foto.

il presidente Golf People Club House di Milano Maria Grazia Borelli presenta Slow Economy assieme alla modella Regina Salpagarova

Marilù Dragone ed il dott. Stefano Loliva erede del Pastificio Sbiroli davanti agli spaghetti al vino primitivo in "lenta essiccazione"

il farmacista Giovanni De Tomasi dona a Saverio Buttiglione la linea Physio Natura prodotta nella sua azienda PDT Cosmetici

Lello di Bari sindaco di Fasano (BR): nel suo territorio si corre la gara di velocità per autovetture prototipi, la cronoscalata Fasano - Selva, splendido promontorio che si affaccia su milioni di ulivi secolari e sul mare, in riva la quale ci sono ben due campi da Golf, Masseria San Domenico e Masseria Torre Maizza.

Saverio Buttiglione e Marilù Dragone ospiti del ristorante "Malè" di Leverano nel Salento dell'agronomo dott. Gianni Gemma, consulente tecnico di APROL Lecce, che raggruppa ben 30.000 produttori di olio e dell'ex fotomodello Raffaele Nestola, giovanissimo presidente della Cooperativa Olearia Liberanus con ben 1.400 soci.

A Cellino San Marco, davanti la casa di Albano in tournee a Mosca, Saverio Buttiglione consegna Slow Economy al fratello Franco Carrisi, che gestisce lo splendido parco divertimenti Carrisiland immerso fra gli ulivi della tenuta del padre Don Carmelo

nell'officina del Gruppo Radiccia Bari, concessionario per il sud Italia di Ferrari e Maserati, il produttore TV e direttore editoriale di Slow Economy Saverio Buttiglione, il concessionario per Emilia Romagna, Puglia e Basilicata dei televisori Mivar Gianvito Laera ed il dott. Vito Radicci, all'arrivo della Ferrari 458 Spider

Saverio Buttiglione ospite di suo cugino Vito Radicci, concessionario Ferrari a Bari ed Ancona, si accinge a provare la nuova Ferrari 458 Spider

nello stile di una slow economyche però veda "decisioni" rapide sia nell'intrapresa sia nelle scelte politiche alla velocità della banda larga di internet Saverio Buttiglione e la Ferrari 458 Spider

Gianvito Laera, concessionario della Mivar, unica casa di televisori che ancora li costruisce in Europa, ad Abbiategrasso di Milano, e Vito Radicci, che con l'apertura della nuova concessionaria Ferrari ad Ancona copre ora tutta la dorsale adriatica con il più prestigioso marchio di automobili del mondo, osservano l'arrivo a Bari della nuova Ferrari 458 Spider

A Bari, nella concessionaria Ferrari del Gruppo Radicci, la nuova 458 Spider

nella galleria del vento il nuovo gioiello costruito a Maranello, vanto del Made in Italy nel mondo, la Ferrari 458 Spider

Il produttore televisivo consegna all'economista prof. Francesco Boccia una copia da collezione in tiratura limitata di Slow Economy (foto www.videamultimedia.it)

il project manager di "Milano Food&Moda" Saverio Buttiglione ed il vicesegretario del Partito Democratico Enrico Letta (foto www.videamultimedia)

consegna di Slow Economy all'economista Francesco Boccia ed al vicesegretario PD Enrico Letta i quali, i quali, insieme al segretario Bersani, hanno dimostrato di essere realmente democratici quando hanno voluto le "primarie", così contagiando 3 milioni di cittadini ed anche molti esponenti del centro destra che le vogliono anche per il proprio schieramento (foto www.videamultimedia.it)

Saverio Buttiglione, Enrico Letta e Francesco Boccia discorrono di Slow Economy (foto www.videamultimedia.it)

il famoso conduttore televisivo Mediaset Marco Predolin entusiasta dell'arrivo del magazine Slow Economy nel suo ristorante L'Osteria dei Pirati a Milano in via Fogazzaro, 9

il noto presentatore TV Marco Predolin gusta la Pasta di Garibaldi Benagiano dopo averne letto su Slow Economy

Saverio Buttiglione consegna Slow Economy a Sergio Povia sindaco di Gioia del Colle, città della murgia pugliese, nota per l'aereoporto militare della Nato, ma anche luogo dove è nato il vitigno "Primitivo", che trasformava in vino il nonno don Saverio Buttiglione (discendente del cavaliere Di Buglione del seguito dell'imperatore Federico II, che a Gioia costruì un castello per l'amata Bianca Lancia) prima di seguire Gabriele D'Annunzio nella liberazione di Fiume in Istria.

consegna di Slow Economy al presidente della Provincia di Bari Francesco Schittulli, nella serata della premiazione per "Progresso e Cultura 2012" al cantante Albano, che nell'occasione ha presentato il suo nuovo libro: 3 dicembre 2012 da sinistra Albano Carrisi, il presidente di Telenorba ing. Luca Montrone, il prof. Francesco Schittulli, il direttore editoriale Saverio Buttiglione, l'arch. Giuseppe Germano presidente Apulia Golf District (foto roccola52@tiscali.it)

Il cantante Albano Carrisi ed il prof. Francesco Schittulli (presidente della Lega Italiana per la lotta ai tumori) inaugurano nel cortile del palazzo della Provincia di Bari la mostra di costumi Angioini "In...vestiti d'arte", del centro studi Nundinae di Gravina in Puglia e del Consorzio Europeo Rievocazioni storiche (foto roccola52@tiscali.it)

Nella Sala del Colonnato della Provincia di Bari rievocazione storica a cura del Centro studi Nundinae: da sinistra Anna staff Nundinae, Saverio Buttiglione produttore TV , Raffaele Ceci presidente Nundinae, Raffaella Lorusso direttore artistico Nundinae, Giuseppe Germano presidente Apulia Golf District, Mariella Casella CERS (consorzio europeo rievocazioni storiche) sudItalia (foto roccola52@tiscali.it)

A Santeramo in Colle sulla Murgia Pugliese, nella pasticceria "Dolci Pensieri" di Corso Italia, la famiglia dell'ottimo pasticciere Paolo Papangelo, la moglie Francesca ed il piccolo Vito, festeggiano i primi cento panettoni appena sfornati, soffici e paragonabili ai migliori fatti a Milano con metodo tradizionale ed artigianale, per morbidezza e fragranza, con canditi, uvetta, cedro e scorza d'arancio, materie prime accuratamente selezionate.