Wednesday, April 24, 2019

GREEN VELVET TRAVEL GOLF CUP GRANDE SUCCESSO PER IL SECONDO APPUNTAMENTO AL GOLF CLUB FRANCIACORTA

marzo 26, 2019 by redazione  
Filed under NEWS

GREEN VELVET TRAVEL GOLF CUP

GRANDE SUCCESSO PER IL SECONDO APPUNTAMENTO AL GOLF CLUB FRANCIACORTA

Dieci tappe in cui decine di golfisti si daranno battaglia sul green accompagnati da una serie di personaggi dello sport, dello spettacolo, del cinema e del giornalismo con i quali i partecipanti al circuito potranno vivere una vera e propria “experience on the green”.

Tra gli sponsor presenti spicca Out Ox ,la prima bevanda che riduce la concentrazione di alcool nel sangue , ne accelera lo smaltimento e diminuisce gli effetti post – bevuta .

.

Prosegue il grande successo nella particolare cornice del Golf Club Franciacorta -per il settimo anno  consecutivo “- del Circuito golfistico Green Velvet Travel Golf Cup” , organizzato da Gian Carlo Nannini e Sara Vicario , rispettivamente presidente e direttore operativo ,  che si conferma uno dei più apprezzati circuiti di Golf nel panorama italiano.

Quest’anno il Circuito ha rivisitato il proprio format rendendolo ancora più unico , particolare ,  esclusivo , ricco di premi e di iniziative grazie al coinvolgimento , in qualità di media partner , di Golf People Club Magazine , la più importante e prestigiosa rivista nazionale , leader assoluta ed incontrastata nel proprio segmento di mercato rappresentato da Golf – Arte – Solidarietà – Lifestyle & Business , destinata agli appartenenti alla specifica classe sociale degli high net worth individuals , cioè individui , persone fisiche che possiedono un patrimonio netto globale personale , immobile di residenza escluso , superiore al milione di dollari .

In tal senso, il circuito “Green Velvet Travel Golf Cup”, oltre a coinvolgere più di 1.500 golfisti amatore soci dei vari Golf Club e da alcuni professionisti del settore, andrà ad interagire con una serie di personaggi dello sport, dello spettacolo, delle professioni , delle istituzioni , dell’ imprenditoria , del cinema e del giornalismo con i quali i partecipanti al circuito potranno vivere una vera e propria “experience on the green” con la finalità di sostenere iniziative di beneficenza , di impegno sociale e di solidarietà .

Tradizionalmente il gioco del golf è sempre stato associato al tempo libero, oggi invece il mondo del golf è in grado di offrire non solo grandi emozioni sportive, ma anche un contesto idoneo alle relazioni ed alla creazione di importanti contatti professionali, diventando un mezzo di comunicazione attraverso il quale sviluppare importanti opportunità di business.

Più di qualsiasi altro sport, il golf interagisce direttamente con molti settori diversi della vita sociale, dal turismo alla salute, dall’abbigliamento all’alimentazione.

Si calcola che oltre 25 milioni di persone all’anno scelgono la destinazione dei propri viaggi e delle proprie vacanze in funzione di questo gioco. Si tratta in genere di un pubblico di target medio alto con capacità di spesa elevata.

Golf Pople Club Magazine , in funzione del proprio livello ineguagliato di eccellenza aziendale strategica ed operativa ha contribuito immediatamente in modo fattivo al consolidamento del già importante livello reputazionale e di apprezzamento del circuito Green Velvet Golf Cup , coinvolgendo importanti celebrità legate da un personale rapporto personale e molto sensibili alle cause umanitarie , unitamente a numerosi prestigiosi sponsor , già abituali partner commerciali della rivista , che metteranno in palio premi per un notevole controvalore commerciale .

Golf People Club Magazine , ha inserito quali sponsor & partner importanti ed eccellenti realtà aziendali quali :

Faber & Hervè 1881 Jewels & Diamonds ;

Patatas Nana ;

Viaggi Caribe ;

Monticello Lab Club Making & Fitting Center ;

Alfredo Pieramati ;

Russian Beauty Secrets ;

1 Invest Business Solutions Real Estate & Agency ;

Out Ox ;

Quisigusta Miraval Suites B & B .

Golf People Club Magazine è stata cooptata in qualità di media partner poiché si caratterizza e si distingue , fin dalla fondazione per una serie di motivi , particolari , unici , ineguagliabili , precisi ed oggettivi , riassumibili nel modo seguente :

unica rivista italiana attiva , presente e conosciuta a livello mondiale ;

prima , unica ed esclusiva rivista italiana di Golf di tre manifestazioni mondiali come il World Sport Tourism Show  , World Golf Awards , Global Golf Summit Dubai ;

rivista leader assoluta ed incontrastata nel settore del Golf & Business internazionale ;

unica rivista italiana che vanta un vertice editoriale proveniente dai mercati finanziari e conosciuto a livello internazionale , nel mese di Ottobre del 1994 , infatti , la rivista Class , dedicava una speciale classifica di copertina intitolata “ Top 100 Manager Under 40 i Migliori in Italia “ , nel cui elenco compariva proprio l’attuale direttore responsabile di Golf People Club Magazine .

Nel “Green Velvet Travel Golf Cup”, di quest’anno spicca tra gli sponsor , coinvolto personalmente da Stefano Masullo , direttore responsabile Golf People Club Magazine , l’energy drink OUT OX .

OUT OX è un reset-drink , ovvero una bevanda analcoolica  studiata per accelerare l’eliminazione naturale dell’alcol dal corpo umano .

OUT OX è la prima bevanda che riduce la concentrazione di alcol nel sangue, ne accelera lo smaltimento e diminuisce gli effetti post-bevuta .

OUT OX vanta una importante presenza nel settore sportivo , Football Club Lugano , Torino Calcio , Varese Calcio e Motociclismo , che ora viene ulteriormente rafforzata con l’ingresso nel circuito golfistico Green Velvet Travel Golf Cup 2019 .

Stefano Masullo , direttore responsabile Golf People Club Magazine , ritratto unitamente a Gian Carlo Giannini , secondo da sinistra , presidente Green Velvet Travel Golf Cup , ed a Luca Vanneschi e consorte , primo a destra presidente Green Velvet Travel Golf Cup , presidente SKAL International Italia .

Sara Vicario , prima da sinistra , direttore operativo Green Velvet Travel Golf Cup , ritratta unitamente al vertice SKAL International Italia consegnano a Stefano Masullo , direttore responsabile Golf People Club Magazine , accompagnato dalla moglie per l’occasione , la targa di socio onorario SKAL International .

SKAL International rappresenta una struttura associativa internazionale professionale di “Leader” nel Turismo che in tutto il mondo promuovono il turismo globale e l’amicizia .


SKAL International è l’unico gruppo internazionale che riunisce tutti i settori facenti parte dell’ area industriale Viaggi & Turismo ; i propri associati , attivi sia livello imprenditoriale che dirigenziale , si incontrano a livello locale , regionale , nazionale ed internazionale , al fine di elaborare , discutere e perseguire obiettivi e progetti di comune interesse .
SKAL International annovera oltre 20.000 soci appartenenti a 500 Clubs ubicati in 98 nazioni ; gran parte delle attività istituzionali si svolgono a livello locale per giungere ai Comitati Nazionali sviluppati e monitorati dalla direzione generale ubicata a Torremolinos in Spagna .

SKAL International risulta essere la più antica Associazione di Turismo nel mondo e con i suoi 20.000 associati anche la più grande .

SKAL International è membro ONU Organizzazione Nazioni Unite sezione UNWTO e OMT – Organizzazione Mondiale del Turismo .

Il Green Velvet Travel Golf Cup ha preso il via sabato 16 marzo al Circolo Golf Roma Acquasanta. Questi i prossimi appuntamenti:

-         Sabato 23 marzo: Golf Club Franciacorta

-         Sabato 30 marzo: Golf Club Milano

-         Sabato 4 maggio – Golf Club Varese

-         Sabato 11 maggio – Golf Club Zoate

-         Domenica 2 giugno – Golf Club Tolcinasco

-         Sabato 8 giugno – Golf Club Riviera

-         Sabato 7 settembre – Golf Club Ambrosiano

-         Giovedi 12 settembre – Golf Club Monticello

-         Sabato 28 settembre – Golf Club Villa d’Este

CON GREEN VELVET GROUP ALLA SCOPERTA

DEI CAMPI PIU’ PRESTIGIOSI

Viaggi e golf: un binomio imprescindibile per i giocatori che cercano i migliori green e i resort più prestigiosi per trascorrere vacanze da sogno. Green Velvet offre pacchetti completi e mete da favola in tutto il mondo. Ne parliamo con Giancarlo Nannini, presidente della società

Viaggiare per il mondo, sacca e bastoni in spalla, per calcare i migliori green e per frequentare i principali resort. Ovviamente accompagnati dai migliori  climi possibili, perché il tocco di classe sta proprio qui: sapere che nelle destinazioni individuate c’è il sole, c’è la temperatura giusta per giocare, e per godersi giornate di incredibile relax. E’ questo il must di Green Velvet Group, che pensa al benessere dei giocatori di golf, dei loro amici o anche di chi digolf non sa nulla ma vuole scoprire posti di alto livello. Green Velvet Group è un tour operator milanese,   che ha sede  in corso Indipendenza, 6  che da anni è leader nel suo segmento.

Giancarlo Nannini ne è il presidente e CEO, è appassionato golfista, che così spiega le finalità dell’azienda:

“Siamo un tour operator con una sezione specializzata per viaggi in località dove si gioca a golf, soprattutto in quelle dove è possibile farlo tutto l’anno. La società si è costituita nel 2013 e lo staff è costituito da un gruppo di professionisti di alto livello, abituati a rapportarsi con una clientela dalle molteplici esigenze”.

Il vostro target ?

“Il nostro target di clientela è medio alto  e si aspetta da noi l’organizzazione di viaggi su misura, con annessi servizi molto specializzati”.

Lavorate solo con clientela italiana o anche con stranieri?

“Lavoriamo con entrambe. Indirizziamo i viaggiatori italiani verso mete da sogno, che consentono di giocare praticamente sempre. Cito ad esempio i paesi dell’area mediterranea, ma non solo. La Spagna, il Portogallo, la Bulgaria, Gli Emirati Arabi, Oman, le Mauritius sono gli obiettivi preferiti. Ma anche  i Caraibi, gli Stati Uniti, l’Asia orientale, paesi ricchi di storia e di campi stupendi”.

Quale Paese preferisce da un punto di vista golfistico?

“Indubbiamente gli Stati Uniti d’America che hanno una varietà di offerte incredibili. Ci ho vissuto sei anni ed ho trovato una situazione eccellente, con campi pubblico, dove paghi un fee di 50 dollari per entrare, ad altri più prestigiosi. Il giocatore sceglie in base alle sue esigenze e alle sue necessità. Ho scoperto posti incantevoli in Florida, dove è possibile giocare tutto l’anno, il North e il South Carolina offrono campi e location di grande effetto, ma anche in Messico si trovano località golfisticamente molto apprezzabili, con campi disegnati dai principali architetti del mondo. Si trovano  offerte molto numerose ed elevate dal punto di vista qualitativo, con eventi organizzati in ogni periodo dell’anno.

E poi c’è l’Asia…

“Si, nel Vietnam ad esempio ci sono campi bellissimi, alcuni dei quali ricavati da vecchie basi americane  come quella di Da Nang, trasformata in un resort bellissimo e molto elegante, circondato da una serie di campi di altissimo livello”.

C’è qualche chicca in Europa?

“In Europa, oltre alle località più conosciute spiccano i campi della Bulgaria, costruiti sulle coste del Mar Nero, a picco sul mare, con viste mozzafiato, molto affascinanti. Da scoprire”.

E  la clientela  straniera cosa trova invece in Italia?

“Il viaggiatore straniero che intende venire in Italia è indirizzato nei migliori campi della nostra penisola. Sarebbe bello poter sviluppare il golf anchein talune regioni che lo consentono dal punto di vista climatico e generare  quindi un flusso turistico che non si limiti ai tre mesi estivi. Parlo ad esempio della Puglia (che ha attualmente tre campi in tutto) e la Sicilia (che ne ha solo cinque), che potrebbero  implementare l’offerta golfistica per richiamare turisti in ogni periodo dell’anno. Altri paesi hanno capito che devono de-stagionalizzare l’offerta turistica, qui in Italia invece ancora non si è fatta questa scelta”.

Quali sono le mete più gettonate in Italia?

“In Italia ci sono campi decisamente spettacolari incastonati in ambiti straordinari. Penso ad esempio ai campi di Roma, una città che richiama moltissimo turismo, ma forse non tutti sanno che attorno alla capitale esistono club dove vale la pena giocare e che vale la pena visitare. Nel 2022 è in programma la RyderCup e già si registra già un certo movimento, ma, ripeto,  è una meta golfistica poco conosciuta. I campi vicino al Lago Maggiore o al Lago di Garda sono stupendi, così come quelli in Toscana.

Chi volesse andare a giocare in campi assolutamente inconsueti e inusuali lei cosa consiglierebbe?

“Sicuramente le Hawaii e la Nuova Zelanda, che sono località lontanissime, dall’altra parte del mondo, già un’avventura raggiungerle. Ma pensi un po’ ad andarci a giocare…”

Daniele Acconci

Daniele Acconci , inviato Golf People Club Magazine , è un giornalista , blogger , corsista sommelier e da qualche anno produttore di vino .

Ha diretto varie testate ed ha realizzato, nel corso della sua attività lavorativa, numerosi servizi sull’alimentazione, onnivora, vegana o vegetariana, sui vini naturali e biodinamici non trattati da antiparassitari e sull’agricoltura come nuova frontiera per l’occupazione giovanile.

Da tempo segue manifestazioni, produttori e autori che raccontano gli stili di vita, anche a impatto zero, e i comportamenti tesi al raggiungimento del miglior benessere.

E’ iscritto all’Associazione Giornalisti Enogastronomici (ASA) di Milano e in quanto tale frequenta seminari, corsi ed educational in cantine e in aziende specializzate.

Nel 2013 ha acquistato un vigneto sulle colline di San Colombano al Lambro (MI) e produce un bianco frizzante, rifermentato naturalmente in bottiglia, dai sentori floreali, limpido con tonalità dorate, piacevole e leggermente sapido al gusto.