Wednesday, December 12, 2018

LEGITTIMA DIFESA: TREVISO E VENEZIA LE ITALIANE CHE SI DIFENDONO MAGGIORMENTE

novembre 20, 2018 by redazione  
Filed under NEWS

LEGITTIMA DIFESA: TREVISO E VENEZIA LE ITALIANE CHE SI DIFENDONO MAGGIORMENTE

A dirlo l’indiceMiDifendo.it: sempre più città italiane scelgono l’autodifesa per la protezione personale, spesso affidando la propria sicurezza alpeperoncino

Milano, novembre 2018 – L’Italia sta vivendo, a livello sociale, una rinnovata propensione per l’autodifesa. Negli ultimi anni, e in modo particolare negli ultimi mesi, il dibattito sul tema della legittima difesa è sulla bocca di tutti. Ma quali sono, realmente, i dati sull’auto-protezione in Italia?

Un’indicazione precisa ci viene fornita dall’indice MiDifendo.it, che misura la propensione all’autodifesa di una singola città, prendendo in considerazione il rapporto tra il numero di furti per centro abitatoe il numero di pistole al peperoncino distribuite dall’azienda. I dati arrivano direttamente dall’ISTAT e dall’azienda stessa, che ha voluto creare una mappa per chiarire quanto e come gli italiani abbiano scelto l’autodifesa.

La media in Italia è di 5.5, ma il numero aumenta considerevolmente in moltissime delle principali città italiane: ai primi posti troviamo i maggiori centri del Nord Italia, con Treviso in testa (13.87), seguita da Venezia, Torino e Verona (rispettivamente a 13.33, 10.30 e 9.44). Quasi altrettanto propensa all’autodifesa è la nostra capitale (10.96) e, nonostante i numeri scendano leggermente nei centri del Sud, anche questi sono sempre ben oltre la media nazionale (con Palermo a 6.66 e Napoli a 6.17).

A concludere, portiamo il caso del Centro-Nord, rappresentato da Parma e Bologna. La prima è l’unica città nella lista ad avere un rapporto inferiore al 5.5, dunque sotto la media nazionale; come possiamo vedere nel graficorimane un’eccezione anche nella propria zona, considerando che Bologna riporta un dato del 9.24, dunque ben al di sopra della media italiana. A corroborare tali dati, anche le parole del fondatore Gionata Lenzi, secondo il quale a scegliere queste pistole al peperoncino per la propria legittima difesa non sono più solamente “donne, anziani, ma soprattutto uomini d’affari, sportivi e viaggiatori.”Il desiderio di regalare, di procurare questo mezzo di autodifesa ai membri della propria famiglia, agli amici e a se stessi è in costante aumento, purché, beninteso, questi “superino la soglia di 16 anni, limite legale per il libero porto e detenzione”.

I dati, come detto, sono stati forniti da MiDifendo.it, azienda di Ponsacco in provincia di Pisa. L’azienda distribuisce una pistola al peperoncino sviluppata e prodotta in Svizzera, attraverso il suo sito internet – che è anche il primo e-commerce italiano completamente dedicato ai prodotti per l’autodifesa. Nel sito è possibile trovare diversi tipi di pistole professionali ricaricabili, prodotti usa e getta, e tutti gli accessori indispensabili per la protezione personale, come ricariche, puntatore laser e fondine.