Sunday, October 21, 2018

Inge Schönthal Feltrinelli

settembre 21, 2018 by redazione  
Filed under NEWS

Inge Schönthal Feltrinelli

Il direttore responsabile Golf People Club Magazine , unitamente a tutti i componenti dello staff editoriale , intendono esprimere il proprio cordoglio alla Famiglia, ed a tutte le risorse umane della casa editrice Feltrinelli per la scomparsa di Inge Schönthal Feltrinelli .

Inge Schönthal Feltrinelli definita come , l’ultima grande regina dell’editoria internazionale , soprannominata The Queen of Publishing , il 24 novembre avrebbe compiuto 88 anni .

Inge Schönthal Feltrinelli è stata l’amata regina non soltanto della casa editrice fondata dal marito Giangiacomo Feltrinelli , ma dell’intero mondo del libro , non solo italiano , che da lei ha sempre ricevuto un impulso ottimista e propositivo , una intransigente difesa della qualità, un’idea di letteratura come indispensabile strumento conoscitivo, di crescita civile , divenendo , con gli anni , una sorta di ministro europeo della cultura .

Inge Schönthal Feltrinelli nata ad Essen nel 1930 da una solida famiglia della borghesia ebraica , era partita alla conquista del mondo sin quando aveva vent’anni e come fotoreporter era sbarcata a New York , dove era entrata rapidamente nel giro che conta dei giornali , dell’editoria , della letteratura e del cinema con la grazia frizzante dei predestinati: «Un misto di Audrey Hepburn e Leslie Caron», dirà poi il figlio Carlo ; aveva fotografato Greta Garbo , John Kennedy , Winston Churchill , Pablo Picasso , Ernest Hemingway pescatore canuto con in mano un marlin .

Aveva conosciuto Giangiacomo Feltrinelli nel 1958 , e lo aveva sposato , in Messico , l’anno dopo . Nel 1962 era nato Carlo . Erano gli anni ruggenti del Dottor Zivago e del Gattopardo , delle visite a Fidel Castro per un libro autobiografico . Ma l’editoria al tormentato editore milanese non bastava: era entrato in clandestinità nel 1967 e sarebbe poi morto tragicamente nel 1972 .

Inge Schönthal Feltrinelli aveva dovuto ricorrere a tutto il suo coraggio e la sua preveggenza per gestire un dopo difficilissimo , per salvare e rilanciare la casa editrice di via Andegari . Sotto la sua guida , il figlio Carlo è diventato l’editore conosciuto ed apprezzato universalmente , uno degli ultimi eredi di vecchie , intatte passioni civili .