Wednesday, September 19, 2018

Le 3 mosse di Mastercard

marzo 13, 2018 by redazione  
Filed under NEWS

Le 3 mosse di Mastercard

Al Mobile World Congress che si è chiuso da pochi giorni 3 annunci di partnership che allargano gli orizzonti. Dall’investimento green sullo sviluppo africano allo shopping senza più passare dalla cassa

Mattia Schieppati

Da sempre il Mobile World Congress, la “fiera” della tecnologia che si svolge a Barcellona (e ha appena concluso l’edizione 2018) è un evento-vetrina dove a farla da padrone sono i nuovi device. E infatti anche quest’anno l’attenzione è stata praticamente monopolizzata da lanci (e annunci di lanci) dedicati agli smartphone, veri e propri mattatori dell’evento.

In questa “ubriacatura” di nuovi dispositivi, però, non è passata sotto traccia il tris d’assi che Mastercard proprio in occasione del MWC ha deciso di calare sul piatto: tre iniziative strategiche che allargano gli orizzonti e dimostrano come il mondo dei pagamenti – e i suoi attori – siano uno dei motori trainanti dell’innovazione in ambito tecnologico. Questi, in sintesi, i tre progetti annunciati da Mastercard.

Insieme a Facebook, digital transformation in Africa
Una collaborazione tra Mastercard e Facebook consentirà di fornire alle piccole imprese in Africa e Asia  la tecnologia necessaria all’abilitazione dei pagamenti elettronici e via mobile e quindi una spinta al proprio business e all’economia digitale. La partnership vede l’integrazione di Masterpass Qr (Quick Response) di Mastercard, un codice Qr dinamico e generato per ogni transazione, all’interno del bot Messenger di Facebook, per consentire alle aziende di creare conti digitali e accettare pagamenti Qr. Mastercard lancerà il primo progetto pilota in Nigeria; Ecobank e Zenith Bank saranno le prime ad aderire. Quello in Nigeria è l’inizio di un piano più ampio messo in campo da Mastercard e Facebook per includere sempre più imprese nel digitale. Per aderire, le aziende possono inviare una richiesta attraverso il bot per abilitare i pagamenti Qr, una volta ricevuta l’approvazione dalla banca, potranno creare un account e iniziare ad accettare i pagamenti. Completato il processo di configurazione dell’account, i titolari delle aziende possono stampare e visualizzare il codice Qr nei propri punti vendita o salvare il codice sui propri telefoni. I clienti possono pagare scannerizzando il codice dal proprio smartphone o inserendo nel proprio telefono l’Id associato al codice Qr.

Mastercard Solar Panel. Il pagamento diventa green
Ancora Africa e ancora innovazione. Va in questa doppia direzione la partnership di Mastercard con M-Kopa, azienda africana di energia solare che offre illuminazione a case e aziende a 3 milioni di persone in Africa orientale. La società lancerà la tecnologia di pagamento Mastercard Qr in Uganda per ampliare la portata del programma solare “pay-as-you-go”. Programma che consente ai consumatori di poter pagare dal proprio cellulare, anche in piccole rate, un kit che comprende non solo i pannelli solari ma un piccolo impianto di illuminazione domestica. L’energia è prodotta da un sistema di energia solare domestico e in modo più economico ed ecologico delle lampade a cherosene. Per il pagamento i consumatori potranno usare un codice Qr nei loro smartphone o inserire nel loro telefono il loro codice identificativo del kit associato con un codice Qr. Masterpass Qr è già disponibile in Ghana, Kenya, Nigeria, Ruanda e Tanzania. Mastercard lavorerà anche con gli operatori di reti mobili per estendere questo modello ad altri servizi, come l’acqua potabile e il gas nei mercati in via di sviluppo.

Retail Mirror: shopping direttamente dal camerino
Si chiama Retail Mirror ed è l’innovativa soluzione sviluppata in collaborazione con Oak Labs e Panasonic. Essa consente ai rivenditori di rivoluzionare il loro store, per offrire un’esperienza di shopping unica con uno specchio digitale integrato nel camerino di prova. Così chi deve comprare può richiedere una taglia diversa agli assistenti alla vendita, navigare tra i prodotti e visualizzare i capi di tendenza. Infine, grazie alla tecnologia Mastercard, potrà completare l’acquisto con carta c-less, dispositivo Nfc o tramite app, decidendo se portare con se i capi acquistati o farli recapitare a casa propria. Retail Mirror consente, inoltre, ai rivenditori di raccogliere informazioni e dati utili sulla qualità dell’esperienza dei loro consumatori, sull’afflusso di clienti e traffico nel punto vendita e indagare le tendenze di acquisto.